Terna, ad ottobre la domanda elettrica torna in calo (-0,7%)

power lines

17/11/2015 alle 6:00 AM

Il rapporto mensile sul sistema elettrico pubblicato come di consueto da Terna indica che a ottobre 2015 la richiesta di energia elettrica è stata pari a 25.913 GWh, valore che denota un sensibile calo (-1,8%) rispetto allo stesso mese dello scorso anno. La domanda se depurata dagli effetti temperatura e calendario ha fatto registrare una flessione del -0,7%, ottobre 2015 ha infatti avuto un giorno lavorativo in meno rispetto ad ottobre 2014 e si è registrata una temperatura media comparabile.

Nei primi dieci mesi del 2015 risulta che la domanda di energia elettrica è stata di 263,3 TWh, valore che rappresenta una crescita del +1,5% rispetto ai primi dieci mesi dello scorso anno.

La potenza massima richiesta alla punta nel mese di ottobre è stata pari a 48.173 MW, il picco è stato raggiunto il giorno 28 ottobre alle ore 18, valore che indica una crescita del 2% sul valore di picco registrato nello stesso mese dell’anno precedente.

In termini congiunturali si registra un calo della domanda, il valore destagionalizzato dell’energia elettrica richiesta a ottobre 2015 ha fatto registrare una variazione negativa del -2,1% rispetto al mese di settembre di quest’anno. Il profilo del trend congiunturale si porta su un andamento stazionario.

A livello territoriale, la domanda di energia elettrica nel mese di ottobre 2015 è risultata ovunque in flessione: -2,4% al   Nord, -1,0% al Centro e -1,2% al Sud.

Per quanto riguarda la produzione nazionale netta di energia elettrica per fonte ad ottobre 2015 si registra una sensibile ripresa per la produzione da fonte idraulica, la generazione idroelettrica cresce infatti dell’ 11,8% rispetto a ottobre 2014 per una produzione di 3,889 TWh. Il fotovoltaico ha prodotto 1,441 TWh in sensibile calo (-8,0%) rispetto ai valori dello scorso anno, ancora in forte crescita la produzione eolica con 1,225 TWh (+21,3%), il geotermoelettrico cresce (+5,7%). Il termoelettrico fa registrare una flessione della produzione del -4,7% con 14,743 TWh.

Rispetto a ottobre 2014 sono calate le importazioni di energia elettrica (-2,4%) mentre sono notevolmente cresciute le esportazioni del mese che però ammontano a soli 293 GWh. Nel mese di ottobre 2015 l’ 83,4% della richiesta totale è stata soddisfatta dal saldo estero (4,331 TWh in import), il saldo estero è il saldo tra importazione ed esportazione di energia elettrica.

Di seguito la tabella con la produzione elettrica per fonte di ottobre 2015 contenuta nel rapporto:

Bilancio Terna ott2015

Immagine in evidenza tratta da www.sapei.it

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *